Crociera: Viaggio tra le Isole con MSC Armonia

Siamo da poco tornati dalla crociera Viaggio tra le Isole con MSC Armonia e vogliamo rendervi partecipi delle nostre impressioni riguardanti questa nave. Per le informazioni inerenti l’itinerario, nella sezione Escursioni troverete quel che fa al caso vostro.

Armonia, nata nel 2001 sotto le insegne della gloriosa Festival Crociere nei cantieri francesi di Saint Nazaire, all’epoca Chantier de l’Atlantique, nei mesi scorsi è stata interessata dal Programma Rinascimento presso gli stabilimenti Fincantieri di Palermo; 11 settimane di cantiere in cui è stata aggiunta una sezione di 24 metri a centro nave.

Ma andiamo a conoscere nello specifico la nostra crociera.

Trasferimento e itinerario

Abbiamo raggiunto Armonia e il porto d’imbarco di Las Palmas de Gran Canaria con un volo di circa 4 ore e mezza, operato dalla compagnia italiana Neos Air. Nonostante la configurazione full dei posti a sedere del nostro aereo, il 737-800 Città di Milano, il servizio di bordo, che comprendeva anche la colazione per l’andata e il pranzo per il ritorno, si è rilevato ottimo, ben al di sopra delle aspettative, grazie alla cordialità e professionalità del personale di cabina.

Il trasferimento Aeroporto-porto tramite transfert poteva essere organizzato meglio, in quanto è stato difficoltoso trovare gli addetti MSC all’interno del terminal che ci indicassero lo stallo del nostro bus.

L’itinerario si è rivelato di grande spessore, con lunghe soste che davano la possibilità di assaporare i luoghi in tutta calma, in particolar modo per quanto riguarda Funchal e l’overnight, nonostante una modifica lungo il percorso che ci ha fatto raggiungere l’isola di Madeira la sera dell’8 dicembre e non la mattina del 9.

Vita di bordo

Facendo un paragone con le navi MSC di più recente costruzione e di dimensioni ben diverse da Armonia, quest’ultima, può sembrare strano, non teme affatto il confronto. Gli elementi che ci portano a questa conclusione riguardano l’atmosfera di bordo, familiare in ogni suo momento. Era un piacere passeggiare per la nave e salutare i membri dell’equipaggio, di ogni grado, dal Guest Relation Manager all’animatore, fino ad arrivare al Comandante.

Lo Stato Maggiore di MSC Armonia nel corso della nostra crociera.

Comandante: Raffaele Iaccarino, che ha iniziato la sua carriera nel Gruppo MSC nel 1996 per poi passare nel ramo crociere due anni dopo. E’ stato elevato a Capitano nel 2012 ed ha comandato Armonia anche prima del Rinascimento. Persona cordiale ed affabile, non si tira indietro nel fare due chiacchiere con gli ospiti di aspetti, come abbiamo costatato di persona una sera al Teatro La Fenice.

Hotel Director: Kristiina Uppala

Guest Relation Manager:  Alessandro Di Costanzo

Cruise Director: Alessandro Molinari

Executive Chef: Ciro D’Agostino

Leader Animation Team: Teresa Lamberti

Novità del Programma Rinascimento

Le novità di questo restyling si trovano principalmente nel nuovo troncone aggiunto, in particolare parliamo dello Spray Park al ponte 11, del nuovo Armonia Lounge al ponte 6 e del nuovo segmento del Ristorante Marco Polo, al ponte 5.

Per la gioia di tutti i bambini, questa nuova zona è veramente ampia, con diversi giochi e spruzzi d’acqua e, come ciliegina, un enorme secchio che periodicamente si riempe e rovescia litri e litri d’acqua verso il basso. Un nota a riguardo di quest’ultimo gioco: ogni qualvolta viene rilasciata l’acqua, inevitabilmente questa ricade in parte fuori dalla zona del parco, allagando il ponte. Occorrerebbe una sorta di barriera.

Per effetto del Rinascimento, il vecchio lounge principale situato a prua è stato eliminato per fare posto a nuove cabine, quindi si è in parte spostato al ponte 6. La sera era l’alternativa al Bar del Duomo per chi volesse fare quattro salti, grazie alla pista centrale.

La nuova sezione del Marco Polo ricalca per lo più quella già esistente, con qualche differenza di rivestimento per le colonne e per i muretti che dividono gli spazi. Essendo diviso dal resto del ristorante dall’androne di un gruppo scale e ascensori, questa parte veniva sempre lasciata aperta al passaggio anche quando il ristorante aveva concluso il servizio.

Altre modifiche interessanti riguardano le piscine, in cui sono stati cambiati tutti i mosaici e sono stati aggiunti rivestimenti in legno con illuminazione a led. L’effetto, soprattutto di notte, è molto bello.

Infine è stata ampliata, anche con forme interessanti, la tensostruttura che copre la zona grill Il Girasole, la parte esterna del buffet Le Brasserie.